Natura

La Natura è il rimedio più potente contro lo stress

Il nostro Pianeta è la nostra casa, ma spesso ce ne dimentichiamo: invece di avere cura e rispetto per la nostra dimora, la inquiniamo e la deturpiamo. Per anni abbiamo utilizzato fonti energetiche inquinanti senza preoccuparci delle conseguenze che avrebbero potuto avere le emissioni sulla nostra salute e su quella dell’ambiente. Il risultato è un Pianeta con temperature sempre più elevate e un’atmosfera sempre più contaminata. In questo momento, nove persone su dieci stanno respirando aria inquinata, che uccide 7 milioni di persone ogni anno. L’inquinamento atmosferico è responsabile di un terzo dei decessi per ictus, cancro ai polmoni e malattie cardiache – lo stesso numero di vittime mietute dal tabacco – oltre a essere causa di stress e depressione.

Quando rifletto su questi dati, non posso fare a meno di domandarmi come sia stato possibile arrivare a questo punto. Ormai resta poco tempo per cercare di cambiare la situazione: quello di cui abbiamo bisogno è un ritorno alla Natura!

Ritorno alla Natura

La Natura ci dona rifugio e ci nutre per tutta la vita, sopportando pazientemente la nostra incombente presenza: proprio per questo motivo dobbiamo impegnarci per proteggerla, per garantire la nostra sopravvivenza e quella delle generazioni future. Dimenticare questa responsabilità equivale a dimenticare noi stessi. Se ci scordiamo della Natura, cessiamo di esistere.

Come portare la Natura in casa

Basta una semplice passeggiata in montagna o in collina per accorgersi della differenza con le grandi città: la qualità dell’aria che arricchisce questi posti incontaminati ci fa esclamare “Finalmente un po’ d’aria pura!”. Abituati a viaggiare o lavorare in contesti urbani, ogni giorno respiriamo un’aria che – a lungo andare – diventa nociva per il nostro organismo e per il nostro Pianeta Terra.

L’inquinamento dell’aria derivante da gas degli scarichi delle macchine e da fumi che fuoriescono dalle fabbriche non è l’unico problema di cui ci dobbiamo preoccupare. Da tenere sotto controllo è anche l’inquinamento dell’aria domestica, ovvero quella interna alla propria abitazione. Si tratta di un tipo di inquinamento dell’aria dovuto alla combustione di sostanze quali carbone, legno o cherosene che si viene a formare utilizzando stufe o fuochi in ambienti scarsamente ventilati. L’aria che si trova all’interno di una casa è strettamente connessa con l’ambiente esterno: spostandosi dall’interno verso l’esterno degli edifici – e viceversa -, contribuisce ad aumentare l’inquinamento atmosferico che pervade ogni giorno le nostre vite.

Si legge che circa 4 milioni di persone muoiono ogni anno a causa dell’inquinamento dell’aria domestica: i paesi più colpiti sono quelli dell’Africa e dell’Asia, in cui le famiglie utilizzano quotidianamente combustibili e altre sostanze inquinanti per svolgere comuni attività quali cucinare, riscaldare o illuminare le stanze. In particolare, le donne e i bambini sono le persone più a rischio, in quanto tendono a trascorrere più tempo in casa.

Venire a conoscenza di questi dati mi rattrista e allo stesso tempo mi fa riflettere: è tempo di cambiare e portare la Natura in casa! Ma come fare? Ci sono diverse soluzioni vantaggiose per cui optare: installazioni di sistemi fotovoltaici, pompe di calore o l’utilizzo di fonti rinnovabili sono solo alcuni piccoli passi da compiere per raggiungere un grande traguardo.

Viride per una casa più verde

Questo è un piccolo passo per un uomo, ma un grande passo per l’Umanità.” Neil Armstrong – con questa semplice citazione – rispecchia la mia più grande passione: l’impegno di ogni singola persona può portare a un grande cambiamento per l’intero pianeta. Nella mia esperienza lavorativa ho sempre cercato di trasmettere agli altri l’amore che nutro nei confronti dell’ambiente in cui viviamo: ho deciso di fondare Viride Energy con l’intento di contribuire – nel mio piccolo – a rendere più verde il nostro mondo e quindi le nostre case.

Gli anni di esperienza professionale mi portano a suggerire alcuni pratici consigli con cui rendere green le nostre case:

  • Gestisci al meglio l’illuminazione in casa: utilizzare lampadine ad alta efficienza, spegnere la luce quando si esce da una stanza, sfruttare al massimo l’energia solare sono piccoli gesti che dovrebbero diventare routinari se si vuole contribuire a ridurre l’inquinamento domestico.
  • Utilizza il fotovoltaico: sostituendo i combustibili fossili – che concorrono ad accrescere l’inquinamento dell’aria a causa della formazione di CO2 -, i pannelli fotovoltaici sfruttano la luce naturale del Sole e diminuiscono il consumo di energia elettrica. Inoltre, dato che sono quasi interamente riciclabili, non creano rifiuti e riducono l’impatto ambientale.
  • Passa ad Vbrain home: è un sistema di gestione dell’energia che regola la tensione in uscita. Il risultato è un minor consumo di energia e una riduzione dei picchi di potenza impegnata.
  • Usa EcoEnergy: è un dispositivo elettronico che ottimizza il funzionamento della caldaia e i consumi di energia, riducendo la quantità di combustibili bruciati.

Viride Energy è la mia mission: insieme al mio team, offriamo consulenza energetica attraverso delle soluzioni personalizzate adatte a ogni necessità, con l’obiettivo di costruire un futuro più verde per il nostro Pianeta. Io, Cristian Poma, spinto dall’amore per la natura lotto quotidianamente per proteggere l’ambiente che ci circonda: il mio suggerimento è quello di unire le forze per garantire la nostra sopravvivenza e quella delle generazioni che verranno dopo di noi.

Cristian Poma