Energia fossile: stop entro il 2020

L’Istituzione finanziaria dell’UE, la BEI, ha deciso di chiudere i fondi di investimento in progetti energetici inquinanti 2020. Si tratta ancora un piano in fase di presentazione e implementazione perché lo stop finale alla produzione di energia o calore basato sui combustibili fossili non sarà presentato per l’approvazione prima la fine dell’anno preannunciato. 

Un sì non proprio scontato quello che potrebbe giungere dagli Stati: a non sostenere la scelta in prima linea potrebbe esserci proprio l’italia che da poco ha ricevuto finanziamenti per il collegamento del gasdotto Trans-Atlantico Azerbaijan Europa. 

Ovviamente non saremo i soli a decidere. Perché il disegno passi è necessaria l’approvazione dei Ministri delle finanze di altri 26 Stati dell’UE, gli stessi che mediante l’approvazione dei bilanci controllano il Consiglio dei Governatori per decidere in merito a progetto e finanziamenti annuali anche al di fuori dell’Ue.

Se ci fossimo chiesti prima come la crescita della temperatura globale e l’effetto serra fossero la conseguenza dell’utilizzo di combustibili fossili, probabilmente oggi avremmo molte più persone coinvolte personalmente nelle marce per l’ambiente. La conferenza sul clima tenutasi a Parigi nel 2015 ci ha fatto solo aprire gli occhi su quello che il pianeta stava subendo inerme. 

Allora perché dovremmo continuare a investire futuro in qualcosa che non promette un futuro al nostro pianeta?

Un futuro sostenibile con le fonti rinnovabili 

Non è un segreto che stiamo percorrendo il sentiero sbagliato già da qualche anno, ma esiste ancora una soluzione disponibile per l’accelerazione ininterrotta al surriscaldamento globale. Questa alternativa prevede l’aumento dell’efficienza energetica grazie alle fonti rinnovabili: occorre quindi non solo diminuire l’utilizzo di combustibili fossili ma eliminarne completamente l’utilizzo scoraggiando in principio chi ha scelto di adottarli.

Grazie all’evoluzione della tecnologia possiamo dire oggi di avere a disposizione fonti rinnovabili in modo più accessibile, caratterizzate da grandi potenzialità e adattamento a qualunque tipo di contesto familiare, aziendale e sociale

Ogni giorno dovremmo essere in grado di percepire quello che il nostro pianeta ha da offrire in merito a fenomeni naturali: sarebbe necessario un passo indietro nel tempo per capire l‘evoluzione dei progressi raggiunti in quelle che oggi riteniamo normali fonti di approvvigionamento di energia. L’autosufficienza domestica degli impianti fotovoltaici, le biomasse nelle aziende agricole e la crescente attenzione agli impianti eolici di nuova generazione sono solo alcuni dei progetti che stanno integrando innovazione tecnologica e natura.

  Gli esperti di climatologia sostengono che fermare l’utilizzo del carbone, del petrolio e del gas non sarà certamente un percorso facile ma una scelta doverosa e necessaria per fermare la profonda trasformazione della biodiversità del nostro pianeta.

Utilizzare fonti rinnovabili è quindi in primo luogo una scelta responsabile per il futuro, non solo del nostri figli, ma anche per il risultato delle scelte consapevoli adottate in vista del risultato che andremo a consegnare alle generazioni future.

Virde Energy e la scelta per il futuro

In cosa crediamo noi di Viride Energy? 

In Virde auspichiamo a un futuro in cui si possa vivere meglio adottando scelte sostenibili e fonti di energia ecologiche a basso impatto ambientale. Le soluzioni che proponiamo fanno uso di fonti rinnovabili, con progetti sia per aziende che famiglie e possibilità di creare impianti su misura anche nei condomini.

Visita il sito d Viride e decidi se contattarci per aiutarti a cercare la soluzione più adatta a te.

I nostri consulenti ti seguiranno nell’installazione di impianti fotovoltaici, pompe di calore ed acqua calda sanitaria ad energia aerotermica

Inoltre, qualora scegliessi di porre la tua fiducia nella nostra idea verde, potremo fornirti un’attività di consulenza energetica per individuare le cause di inefficienza energetica nella tua abitazione e valutare insieme un possibile risparmio economico.