Condizionatori, come usarli senza nuocere all’ambiente

In questi ultimi anni il clima ha mandato segnali inequivocabili di come l’azione dell’uomo abbia modificato l’ambiente in maniera irreversibile. Si è assistito ad un’escursione termica tra le massime invernali e quelle estive sempre più ampia e marcata. In generale le temperature si stanno alzando tanto che l’inverno 2019 è stato sostanzialmente piuttosto mite e con poche precipitazioni e l’estate è stata caratterizzata da caldo torrido, temperature altissime e violenti nubifragi che hanno causato danni, allagamenti e purtroppo anche qualche vittima. 

Con l’estate si scatena la corsa al climatizzatore: oltre alle case dei privati, quasi tutti i luoghi pubblici – centri commerciali, cinema, uffici, mezzi di trasporto – sono termoregolati con temperature molto basse che creano un forte contrasto con l’ambiente esterno.

Accendere il condizionatore può donare un po’ di sollievo e frescura, ma alla lunga agisce in maniera incisiva sull’ecosistema.

Come utilizzare al meglio il condizionatore

Comprare e scegliere il giusto condizionatore può sembrare a prima vista molto semplice, ma occorre un progetto mirato e personalizzato a seconda del tipo di casa. 

Ciascun appartamento risponde in determinata maniera al caldo esterno e può essere rinfrescato efficacemente senza spendere una fortuna. Occorre innanzitutto sapere che ogni climatizzatore inquina con i suoi gas e consuma elettricità non solo rincarando la nostra bolletta, ma impattando anche in termini di sostenibilità ambientale. 

Grazie ad una corretta gestione degli impianti di condizionamento, è possibile risparmiare circa 90 giga-tonnellate di CO2, riuscendo a contenere così l’aumento di 1 grado del riscaldamento globale entro il 2100. Esistono una serie di accorgimenti per utilizzare al meglio il condizionatore 

  • Manutenzione. Occorre provvedere in maniera sistematica alla manutenzione dell’impianto e sostituire periodicamente i filtri;
  • Sostituzione. In caso di impianti obsoleti, bisogna sostituirli con quelli più moderni ed efficienti in termini di consumo; 
  • Split. È preferibile scegliere un impianto split o multi split per i quali non sono necessarie canalizzazioni per condurre l’aria, ma sono sufficienti due tubi di rame, riducendo così i consumi;
  • Potenza. Adeguare la potenza ai locali da raffreddare, tenendo presente che sono necessari 35 W per ogni metro quadrato di volume dell’ambiente.

Esagerare con l’uso del condizionatore comporta solo svantaggi: aumento della bolletta, deterioramento del climatizzatore e, elemento più importante, danno all’ambiente.

Condizionatore o deumidificatore?

Nonostante il sollievo che può dare un appartamento rinfrescato durante l’estate, il climatizzatore può essere anche dannoso: se l’aria esce in modo troppo diretto può provocare dolori, algie al collo e agli arti e provocare mal di testa soprattutto a coloro che soffrono di sinusite. 

Per questo motivo, un’opzione migliore è la deumidificazione: ormai tutti i climatizzatori di nuova generazione prevedono diverse funzioni che possono essere molto utili anche d’inverno come la pompa di calore e il deumidificatore. 

Il deumidificatore ha la funzione di togliere l’umidità in eccesso dalla stanza in cui è collocato. Dal momento che l’obiettivo è eliminare il tasso di umidità, non interviene sulla temperatura reale, ma su quella percepita. Nei mesi estivi, deumidificare significa rendere l’aria più secca e di conseguenza diminuire la percezione del caldo, dando una maggiore sensazione di fresco. 

Inoltre, i deumidificatori hanno una potenza elettrica relativamente contenuta, soprattutto se confrontati ai condizionatori, che consente quindi di diminuire il consumo e quindi l’inquinamento. 

Ho creato Viride Energy proprio con l’intento di rendere il risparmio energetico e la sostenibilità la sua missione, proponendo sempre le soluzioni maggiormente rispettose dell’ambiente. Il cambiamento climatico non può più essere ignorato: noi di Viride Energy abbiamo fatto una scelta consapevole nei confronti dell’ecosistema di oggi con l’obiettivo di consegnare un mondo migliore domani. 

Cristian Poma