domotica

Come la domotica aiuta a ridurre gli sprechi

Casa è un luogo pieno di comodità: televisori sempre più grandi, elettrodomestici che ci aiutano in tutte le faccende quotidiane, riscaldamento e molto altro. Però, spesso, non siamo in grado di darci un limite e utilizziamo più energia e risorse di quanto necessario, dando origine a degli sprechi. In molte occasioni non ce ne rendiamo nemmeno conto e, soprattutto, tendiamo a minimizzarne l’impatto, che però è più grande di quanto si possa pensare.

Quanto sprechiamo ogni giorno in casa nostra

Basta pensare per un attimo alle azioni che facciamo ogni giorno per renderci conto di quanti siano gli sprechi nelle nostre case: luci accese quando usciamo da una stanza, rubinetti aperti in continuazione, televisore in funzione anche se nessuno lo sta guardando, cibo buttato, e potrei continuare a lungo. Questi eccessi si riflettono principalmente su due cose:

  • Spese: un eccessivo consumo di elettricità e acqua fa aumentare l’importo delle bollette;
  • Ambiente: le emissioni elettriche aumentano le quantità di CO2 nell’atmosfera.

Insomma, anche le azioni che facciamo quotidianamente e che consideriamo banali hanno un grande impatto su di noi e sugli altri.

Non sarebbe il caso di cercare di cambiare queste abitudini dannose?

Come combattere gli sprechi con la domotica

Una soluzione per combattere gli sprechi è quella di affidarsi a dispositivi domotici. Si tratta prodotti tecnologici per la casa – lampadine, termostati, contatori e così via – che, raccogliendo e analizzando dati dall’ambiente circostante, ci aiutano a ottimizzare la gestione della nostra abitazione.

Questi device funzionano grazie a una connessione Internet, e hanno solitamente due caratteristiche molto utili:

  • Sono gestibili da remoto: molti dispositivi domotici si possono comandare dal proprio smartphone, anche mentre si è lontani da casa;
  • Automatizzano le azioni: al verificarsi di determinate condizioni, eseguono automaticamente una certa azione impostata dall’utente.

A livello pratico, le soluzioni offerte dalla domotica per diminuire gli sprechi sono tantissime, e continuano ad aumentare di giorno in giorno grazie alle innovazioni tecnologiche; per esempio:

  • Contatori intelligenti: regolano automaticamente la tensione elettrica in uscita, permettendo di ridurre i consumi senza necessità di cambiare le proprie abitudini;
  • Termostati connessi: possiamo accenderli e spegnerli a nostro piacimento con lo smartphone anche mentre siamo fuori casa. Questo ci permette di accendere il riscaldamento solo quando ne abbiamo effettivamente bisogno, riducendo così gli sprechi;
  • Lampadine e sensori integrati: i rilevatori di movimento permettono di far accendere e spegnere le lampadine in modo automatico. Sono uno dei primi esempi di dispositivi domotici arrivati sul mercato, e riducono drasticamente i consumi e le emissioni elettriche.

Questi sono solo degli esempi delle attuali possibilità date dalla domotica, ma in futuro le nostre case si riempiranno di elettrodomestici intelligenti. Per esempio, i frigoriferi saranno in grado di capire i cibi contenuti al loro interno e ci indicheranno quando un prodotto sta per scadere, aiutandoci a diminuire gli sprechi alimentari.

Viride per una casa con meno sprechi

Io credo molto nella domotica. Sono convinto che i dispositivi che permettono di aumentare la nostra comodità e – al contempo – di diminuire gli sprechi debbano essere presenti in tutte le case. Per questo Viride Energy offre alcune soluzioni per rendere più smart e più sostenibile la vostra abitazione, per esempio:

  • V Brain:  un dispositivo statico che regola e stabilizza la tensione elettrica in uscita in modo completamente automatico. Funziona indipendentemente dal fornitore di energia elettrica, e permette sia di risparmiare sia di ridurre le emissioni. Che di salvaguardare gli elettrodomestici da sbalzi di tensione.
  • EcoEnergy: questo dispositivo permette di ridurre il consumo di gas della  caldaia senza farne diminuire le prestazioni, e generando un confort abitativo

Io, Cristian Poma, voglio contribuire a migliorare l’ambiente in cui tutti viviamo e a garantire un domani più verde per il nostro pianeta. Ho fondato Viride Energy spinto dall’amore per la natura, e credo che unendo le nostre forze riusciremo a creare un futuro sostenibile per noi e per le prossime generazioni.


Cristian Poma